Vai al contenuto principale
Lions Clubs International Foundation Lions Clubs International Foundation
Vai al piè di pagina

Testimonianze

Testimonianze

section

Testimonianze sui soccorsi di Lions e altre persone che recentemente sono state impegnate nei soccorsi dopo un disastro. In questa testimonianza, vittime e volontari condividono la loro esperienza diretta con le attività di soccorso di LCIF:

Terremoto in Giappone

"Quando ho chiamato il Governatore di distretto Tabata, i suoi genitori e i parenti erano dispersi, ma la prima cosa che mi ha detto è stata 'Devo fare qualcosa prima che a molti soci non sia più possibile essere un Lion.' Ho percepito un'ondata di emozione difficile da descrivere. Nel mezzo della devastazione, i Lions che ho incontrato erano dignitosi e pronti ad aiutare coloro che si trovavano in condizioni peggiori. Dobbiamo sostenere questi Lions con tutte le nostre forze."
—Lion Motohiro Oono, Saitama, Distretto 330-C

"11 marzo, poco prima delle 15 ho sentito un tintinnio e quello è stato l'inizio della tragedia. Pensavo che il tremolio sarebbe presto finito ma mi sbagliavo. Ho visto la terra traballare, una saldatrice nel nostro stabilimento si muoveva ed è un prodotto che pesa oltre 2 tonnellate con uno scorrimento di 2 metri, e le lastre di metallo cadevano. Siamo saltati fuori dallo stabilimento. Quello che abbiamo visto fuori era incredibile, un camion dal peso di quattro tonnellate che si librava nell'aria... I Lions da tutto il Giappone ci hanno mandato acqua e viveri. La nostra area è rimasta meno colpita rispetto alle aree di Iwate e Miyagi che sono state gravemente danneggiate e per questo ho esitato ad accettare l'offerta. Ma sono sicuro che questo ha un valore inestimabile per coloro che passano il tempo al buio nei rifugi."
—Masamitsu Kitamura, Presidente dell'Hitachi Sakura Lions Club, Distretto 333-E

"Due giorni dopo il terremoto, il gabinetto del distretto 330-A ha concluso in anticipo la sua consueta riunione e si è recato alla stazione di Shinjuku con contenitori per la raccolta di donazioni. Appena abbiamo iniziato la raccolta delle donazioni, una giovane donna si è avvicinata. 'È per il terremoto di Miyagi, vero?' Sì. 'Non sono riuscita a contattare un mio amico, Accettate questi.' Ha messo 1.000 yen nel contenitore e aveva le lacrime agli occhi. Così tante persone, la maggior parte giovani, hanno tirato fuori il portafogli quando hanno capito a che cosa sarebbero serviti i fondi che stavamo raccogliendo. Quando dicevamo "grazie", molte persone rispondevano "dateli a chi ne ha bisogno", "contiamo su di voi" o semplicemente "grazie".  Alcuni piangevano. Una giovane donna, oltre a effettuare una donazione, si è unita alla raccolta fondi."
—Junichi Kayashima, Distretto 330-A, Tokyo, Giappone

Terremoto in Nuova Zelanda

"Nel corso di una riunione di emergenza del comitato per il terremoto, ho parlato con un Lions il cui luogo di lavoro era stato chiuso e la cui casa era stata danneggiata ed era rimasta senza collegamenti a elettricità, acqua o rete fognaria eppure partecipava alla riunione dei Lions per capire come poteva aiutare i cittadini di Christchurch."
—Past Direttore Internazionale Ron Luxton
 
"Le persone sono state così riconoscenti ai Lions per l'acqua che tanti residenti volevano contribuire a pagare il costo … erano commossi dal fatto che, sebbene anche loro colpiti dal disastro, i Lions stessero aiutando gli abitanti della città."
—Governatore Distrettuale Raewyn Clearwater

"Avevamo bisogno di aiuto e sapevamo delle attività dei Lions. Li abbiamo chiamati e hanno risposto immediatamente."
—Presidente della Croce Rossa della Nuova Zelanda, Penny Mason

section

Vai all'inizio