Vai al contenuto principale
Lions Clubs International Foundation Lions Clubs International Foundation
Vai al piè di pagina

Ipovisione

Ipovisione

section

Il problema

L'ipovisione si verifica quando la vista si riduce significativamente, pur mantenendo una certa funzionalità (al contrario della cecità). L'ipovisione non può essere corretta o migliorata tramite occhiali, lenti a contatto o chirurgia. Le principali cause di questa patologia sono la degenerazione maculare senile e il glaucoma. Anche la retinopatia diabetica sta diventando un'importante causa di ipovisione.

Nonostante l'ipovisione sia principalmente correlata all'età avanzata, essa può affliggere anche le persone giovani. Nei paesi a reddito medio e alto l'ipovisione è spesso causata da problemi ereditari o congeniti, mentre nei paesi a basso reddito può essere la conseguenza di una carenza di vitamina A, morbillo, cataratta o pratiche mediche tradizionali inadeguate. L'ipovisione influisce in diversi modi sulla qualità della vita delle persone coinvolgendo fattori visivi, psicologici, sociali ed economici.

Impatto globale

Nel mondo le persone ipovedenti sono circa 246 milioni, di cui il 63% hanno un'età pari o superiore ai 50 anni. I servizi dedicati agli ipovedenti sono accessibili solamente al 5-10 percento di coloro che si trovano in tale condizione, costringendo la maggioranza di essi ad affrontare ostacoli simili a quelli delle persone non vedenti. Questo divario è dovuto a problemi relativi ai servizi, alle persone affette e ai medici curanti:

  • Barriere dovute ai servizi: riferimento ritardato dei pazienti, scarsa coordinazione e integrazione dei servizi interdisciplinari e limitata promozione dei servizi per gli ipovedenti.
  • Barriere dovute alle persone affette: limitata richiesta di cure a causa di un'errata comprensione della propria condizione, mancata conoscenza dei benefici offerti dai servizi per ipovedenti, mobilità limitata o problemi economici.
  • Barriere dovute ai medici curanti: eccessiva concentrazione sugli aspetti clinici, con conseguente scarso indirizzamento dei pazienti verso la riabilitazione come parte del trattamento dell'ipovisione.

Trattamenti

Riabilitazione e utilizzo di dispositivi adattivi possono aiutare gli ipovedenti a utilizzare la vista rimanente e mantenere la qualità della vita. I servizi completi per gli ipovedenti includono servizi di riabilitazione clinica e l'utilizzo di tecnologie adattive. I servizi per ipovedenti vengono erogati secondo tre modelli di trattamento:

  • Primario - screening della vista, indirizzamento verso i servizi per ipovedenti, consigli su modifiche all'ambiente domestico e interventi non oculistici, utilizzo di semplici dispositivi per ipovedenti presso centri a livello comunitario.
  • Secondario - diagnosi e trattamento, accertamento dell'ipovisione, refrazione, prescrizione di dispositivi ottici e non ottici, formazione su capacità visive e utilizzo dei dispositivi condotta da oculisti e optometristi.
  • Terziario - diagnosi e trattamento, accertamento dell'ipovisione, refrazione, prescrizione di dispositivi ottici, non ottici ed elettronici di alta potenza e complessità, formazione su capacità visive e utilizzo dei dispositivi, riferimento e consulto con altri professionisti condotti da team multidisciplinari specializzati nel trattamento dell'ipovisione.

L'attività di SightFirst

Nonostante l'ipovisione sia una nuova area di programma per SightFirst, i Lions sono coinvolti in tale campo da lungo tempo. Il programma per l'ipovisione Core 4, adottato nel 1999, ha assegnato 19 sussidi per un totale di 3,2 milioni USD. I progetti del programma, che includevano la creazione o l'espansione di centri per ipovedenti, hanno coinvolto Australia, Repubblica Dominicana, MD300 Taiwan e USA.

Inoltre, il Progetto per l'eliminazione della cecità infantile prevenibile Lions/OMS include un componente per l'acquisto di apparecchiature e la formazione sui servizi per ipovedenti offerto a 34 centri oculistici pediatrici Lions basati sulle necessità.

Nell'ambito del programma SightFirst i servizi per ipovedenti sono critici per lo sviluppo di sistemi oculistici completi e LCIF ha intenzione di potenziarli ulteriormente. Il primo sussidio per l'ipovisione approvato nell'ambito del programma SightFirst sarà dedicato allo sviluppo di un sistema per la riabilitazione degli ipovedenti a tre livelli a Shenzhen (Cina).

Priorità di finanziamento

Le priorità per i progetti per ipovedenti sono:

  • Potenziare istituzioni oculistiche di secondo e terzo livello con l'aggiunta di servizi per ipovedenti rivolti ad adulti e bambini. Possono essere incluse forniture di apparecchiature e dispositivi per ipovedenti, formazione di personale, attività di sensibilizzazione, controllo e valutazione.
  • Supportare seminari di formazione a livello regionale sui servizi per l'ipovisione specializzati.
  • Espandere i servizi per gli ipovedenti esistenti, in particolare progetti innovativi per raggiungere nuove popolazioni.

In linea generale, i progetti SightFirst devono concentrarsi sulle cause principali della cecità a livello nazionale o regionale. Tali progetti raggiungono popolazioni in cui i servizi per la cura degli occhi sono limitati se non inesistenti. Il programma finanzia progetti sostenibili di alta qualità che forniscono servizi oculistici, sviluppano infrastrutture, formano personale e/o forniscono riabilitazione ed educazione in comunità bisognose.

section

Ulteriori informazioni, tra cui il modulo di richiesta per sussidi SightFirst, questionari su malattie specifiche e documenti sulle politiche a lungo termine.

Per ulteriori informazioni sulle statistiche relative all'ipovisione presentate in questa pagina, visitate:
Vai all'inizio